Porcellana contro denti acrilici

La perdita dei denti è spiacevole da affrontare, ma le protesi parziali o complete possono essere indistinguibili dai tuoi denti naturali. Le protesi dentali sono disponibili in diversi tipi di materiali, tra cui porcellane, resine acriliche e resine composite, con la resina porcellana e acrilica più frequente. La scelta del materiale più appropriato per le vostre esigenze richiede un’attenta considerazione di usura, durata e manutenzione.

Indossare

La porcellana è una sostanza più duro che l’acrilico, rendendo i denti in porcellana più durevoli, dice DentureHelp. Poiché i denti in porcellana resistono all’usura, queste protesi conservano i normali movimenti delle mascelle e l’allineamento per un periodo più lungo. I denti acrilici sono suscettibili all’abrasione, spiega iDentalHub. I denti acrilici si consumano con il tempo, causando cambiamenti nella lunghezza dei denti.

Forza

I denti di porcellana sono più soggetti a scheggiature e fessure rispetto all’acrilico, le note di Protezione del seno. I denti acrilici hanno meno probabilità di rompere o sviluppare fratture. Le protesi acriliche possono essere una scelta migliore della porcellana se avete bisogno di una protesi parziale e i denti falsi si incontreranno contro i vostri denti naturali. La porcellana provoca eccessiva usura dei denti naturali.

Perdita di massa ossea

Denti acrilici sono preferiti per le persone che hanno perdita di osso nelle loro mascelle o gengive malsane, suggerisce la dentiera. La masticazione mette pressione sulle dentiere, che trasferiscono quella forza alle ossa sottostanti le gengive. La forza costante può cambiare l’osso sottostante, che può influenzare il morso o l’occlusione delle protezioni. Se le dentiere non si incontrano correttamente quando si mordono, la pressione sbilanciata può causare ulteriori danni all’osso. Trasferimenti in porcellana che forzano con maggiore intensità dei denti acrilici. L’acrilico trasferisce anche meno pressioni da abitudini come la rettifica, il tamponamento o il tampone dei denti.

Pulizia

I denti acrilici resistono alla colorazione, ma contengono fori microscopici in grado di contenere i batteri, spiega la dental hygienist Clare Van Sant sul sito Dental-Professional. Spazzolatura o veloce imbottigliamento non rimuovono efficacemente i batteri, anche se l’assorbimento durante la notte pulisce accuratamente le dentiere. I batteri rimasti sui denti acrilici possono moltiplicarsi rapidamente e causare infezioni o alito cattivo. Le protesi di porcellana devono essere manipolate con cura durante la pulizia. Le dentiere di porcellana devono essere pulite su un lavandino riempito con acqua o su un asciugamano per ridurre il rischio di trucioli se le denture scivolano e cadono, dice DentureHelp.

Altre considerazioni

Le dentiere in porcellana e acrilico sono comparabili nel prezzo, note DentureHelp. Le protesi acriliche sono più tranquille, simili ai denti naturali, mentre i denti in porcellana possono causare un suono “clacking” durante la masticazione. Le protesi acriliche e di porcellana richiedono controlli regolari per garantire una corretta adattamento, anche se le protesi acriliche indosseranno prima.