Dieta ketogenica e costipazione

La dieta ketogenica è una dieta a basso contenuto di grassi e carboidrati utilizzati per trattare l’epilessia intrattabile. La dieta è stata utilizzata fino a tempi biblici, anche se è diventata una terapia medica riconosciuta per l’epilessia nel 1921. La dieta chetogenica è diventata sempre più popolare negli anni ’90 con la copertura mediatica e il film “Prima non fare il male”, con la protagonista di Meryl Streep. La dieta ha effetti collaterali ben documentati, ma anni di pratica con esso hanno permesso ai praticanti di migliorare il trattamento, ridurre gli effetti collaterali e migliorare i risultati per quelli sulla dieta. La cistifellea è l’effetto collaterale più comune della dieta ketogenica.

Aumento della fibra

Un dietista specializzato calcola la dieta ketogenica basata sulle esigenze individuali per fornire un preciso rapporto di grasso con carboidrati e proteine. La dieta è estremamente bassa nei carboidrati, eliminando tutti i grani ricchi di fibre e limitando gravemente le porzioni di frutta e verdura. L’insolito equilibrio di grassi e carboidrati diminuisce drasticamente l’assunzione di fibre, mettendovi ad alto rischio di costipazione. Quando piani i vostri pasti chetogeni con il vostro dietista, scegli le verdure ad alta fibra nei piani di pasto, come gli asparagi, i cetrioli, i peperoni verdi e la zucca. Puoi anche mangiare 25 grammi di lattuga al giorno come cibo libero per aumentare l’assunzione di fibre.

Mantenere idratazione adeguata

Storicamente, l’acqua è stata limitata sulla dieta ketogenica: non è più una pratica comune. Assicurando di essere adeguatamente idratato è un’altra strategia per ridurre la costipazione. Se stai andando più di tre giorni tra i movimenti intestinali, dovresti parlare con il tuo team medico per aumentare l’assunzione di liquidi.

Compresi l’avocado e l’olio MCT

Un’altra modifica della dieta per migliorare la costipazione è quello di regolare i piani del pasto per includere MCT – trigliceridi a media catena – olio o avocado. Sia l’olio MCT che l’avocado hanno un effetto lassativo naturale. L’olio MCT può essere prescritto dalla tua squadra di dieta o acquistato sul banco. È importante iniziare lento con l’olio MCT, poiché dosi elevate possono causare disagio allo stomaco. Discuti qualsiasi cambiamento di dieta o aggiunta di integratori con il tuo team nutrizionale.

Discutere delle alternative

Se le regolazioni dietetiche non migliorano il tuo intestino, potrebbe essere necessario intraprendere ulteriori azioni. Discutere con la tua dieta altre alternative, come i lassativi senza carboidrati o gli ammorbidenti dello sgabello. Alcuni dei lassativi comuni utilizzati con la dieta ketogenica sono il polietilenglicole 3350, l’idrossido di magnesio e l’olio minerale. Se necessario, può essere usata anche una supposta glicerina.