Effetti negativi dei grassi trans

I grassi trans hanno ricevuto molta attenzione a causa dei loro effetti negativi sulla salute. Infatti, molti luoghi negli Stati Uniti, come New York City, Philadelphia e California, hanno spinto a ridurre oa rimuovere l’uso di grassi trans nelle scuole, nei ristoranti e nelle strutture di ristoro. È importante comprendere gli effetti negativi del grasso trans e quali alimenti li contengono in modo da poter prendere decisioni alimentari intelligenti e mantenere una salute ottimale.

Alcuni acidi grassi trans sono naturalmente presenti nei prodotti animali, tuttavia la maggior parte sono fatti attraverso un processo chiamato idrogenazione. Secondo l’American Heart Association, questo processo avviene quando l’idrogeno viene aggiunto agli oli vegetali liquidi, rendendoli più solidi. Le aziende possono utilizzare grassi trans perché sono economici, facili da realizzare e possono aumentare stabilità.

Secondo l’Associazione Americana del Cuore, i grassi trans possono aumentare il colesterolo nocivo a bassa densità-lipoproteina, mentre diminuisce il buon colesterolo lipoproteico ad alta densità. A sua volta, questo può aumentare il rischio di malattie cardiovascolari. Inoltre, è stato associato allo sviluppo del diabete di tipo 2.

L’American Dietetic Association ei dietisti del Canada raccomandano che l’assunzione di acido grasso trans sia il più basso possibile e che l’American Heart Association consiglia di consumare meno dell’1% delle calorie dagli acidi grassi trans. Seguire queste raccomandazioni è fondamentale per evitare di aumentare il rischio di malattie cardiache.

Una varietà di alimenti contiene grassi trans. È più spesso presente negli alimenti fritti, come le ciambelle, le margarine, gli abbandoni e molti prodotti da forno come i biscotti, le torte, i cracker e l’impasto di pizza. Un modo per determinare se un alimento contiene grassi trans è quello di esaminare l’etichetta dei fatti nutrizionali. Tuttavia, se un alimento non contiene più di mezzo grammo di grasso trans, tuttavia, non è obbligatorio essere elencato sull’etichetta. Pertanto, è una buona idea cercare l’elenco degli ingredienti. Se viene elencato il termine “olio parzialmente ingerito”, significa che il prodotto contiene grassi trans.

Oltre ad evitare fonti dietetiche di acidi grassi trans, sostituirli con quantità moderate di grassi monoinsaturi e polinsaturi. I grassi monoinsaturi possono essere trovati negli alimenti come noci, avocado, burro di arachidi e olio d’oliva. Gli acidi grassi polinsaturi si trovano in olio di canola, noci, semi di lino e pesci grassi, come il tonno o il salmone.

Il Skinny su Trans Fat

Trans Fat e Salute

Assunzione consigliata

Alimenti con Trans Fat

Raccomandazioni aggiuntive